SPECIFICA IL TUO AMBITO LAVORATIVO

Privato

Libero professionista

Azienda

Pubblica Amministrazione

Associazione di Categoria

Home > Guida

Guida all’importazione dei certificati di root InfoCert

Cosa occorre

  • Un browser con il quale accedere al sito di Firma Digitale InfoCert dal quale scaricare i certificati di root;
  • Un certificato di autenticazione a bordo del mio dispositivo fisico (smart card o Business Key) e il PIN di protezione del certificato per autenticarmi, ma solo dopo aver completato le attività di configurazione del browser;
  • Un lettore, correttamente installato, qualora il certificato fosse a bordo di una smart card.

Avvio attività

Infocert mette a disposizione i certificati di root su una pagina dedicata del sito di Firma Digitale. Non importa quale browser io stia utilizzando: l’importante è salvare entrambi i certificati sulla mia stazione di lavoro.

Seleziono con il mouse prima un link (certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione) e poi il successivo (certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione 2), rispondendo affermativamente alla richiesta di salvataggio o di download del browser. Posso creare una cartella e inserire entrambi i certificati all’interno: se in futuro ne avessi ancora bisogno, sarà più facile rintracciarli.

Una volta sul mio computer, i certificati di root si presentano come file con estensione .cer.

Importazione dei certificati di root InfoCert

Una volta salvati, i certificati di root devono essere importati nelle librerie interne del browser.

Questo passaggio non è automatico ma, se desidero avvalermi del sistema di accesso ad un sito web utilizzando il certificato di autenticazione, devo iniziare da qui: far riconoscere al browser il certificato di root.

Le attività da svolgere dipendono dal browser che utilizzo normalmente. Niente mi impedisce di importare i certificati di root in tutti i browser disponibili sul mio computer.

Utilizzo Internet Explorer

Individuo la cartella all’interno della quale ho salvato i due certificati di root InfoCert e apro il certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione con un doppio clic.

Verifico di essere nell’area Generale e procedo con un clic sul pulsante Installa certificato….

In questo modo accedo alla procedura guidata di installazione dei certificati, che avvierò con un clic sul pulsante Avanti.

Confermo nuovamente la prosecuzione della procedura con un clic sul pulsante Avanti.

Per concludere il processo di importazione do la mia conferma con un clic sul pulsante Fine.

Quando il primo certificato risulta correttamente importato nelle librerie del browser ricevo un messaggio di conferma.

Ripeto la stessa sequenza di operazioni anche per il secondo certificato di root, certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione 2.

Utilizzo Mozilla Firefox

Dopo aver avviato Mozilla FireFox, individuo la voce Opzioni dal menu principale di personalizzazione del browser.

Seleziono quindi il comando Avanzate dall’elenco posto sulla sinistra dello schermo e, successivamente, seleziono l’area dei Certificati.

All’interno di questa, scelgo l’opzione Mostra certificati. Verifico di operare all’interno della sezione Autorità e procedo con un clic sul pulsante Importa.

Individuo la cartella all’interno della quale ho salvato i due certificati di root InfoCert, seleziono il certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione e confermo con un clic sul pulsante Apri.

Il browser mi chiede di riconoscere l’Autorità di Certificazione che ha rilasciato il certificato di root.

Confermo l’attendibilità del certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione selezionando tutte e tre le opzioni di richiesta fiducia presenti e procedo con un clic sul pulsante OK.

Ripeto la stessa sequenza di operazioni anche per il secondo certificato di root, certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione 2.

Utilizzo Chrome

Dopo aver avviato Chrome, individuo la voce Impostazioni dal menu principale di personalizzazione del browser.

Cerco a fondo pagina il link Mostra opzioni avanzate… e procedo con un clic. Successivamente individuo il pulsante Gestisci certificati… all’interno dell’area HTTP/SSL.

Verifico di operare all’interno della sezione Autorità di certificazione radice attendibili e procedo con un clic sul pulsante Importa.

In questo modo accedo alla procedura guidata di installazione dei certificati, che avvierò con un clic sul pulsante Avanti.

Con un clic sul pulsante Sfoglia individuo la cartella all’interno della quale ho salvato i due certificati di root InfoCert, seleziono il certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione e confermo con un clic sul pulsante Avanti.

Confermo nuovamente la prosecuzione della procedura con un clic sul pulsante Avanti.

Per concludere il processo di importazione do la mia conferma con un clic sul pulsante Fine.

Quando il primo certificato risulta correttamente importato nelle librerie del browser ricevo un messaggio di conferma.

Ripeto la stessa sequenza di operazioni anche per il secondo certificato di root, certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione 2.

Chiusura attività

Prima di chiudere l’attività di importazione posso verificare che i certificati siano stati rilevati dal browser.

Se utilizzo Internet Explorer, ricorrerò alle Opzioni Internet elencate nel comando di menu Strumenti e, successivamente, all’area Contenuto, dove selezionerò il pulsante Certificati con un clic.

Qui, nell’area Autorità di certificazione radice attendibili, scorrendo l’elenco dovrò trovare sia il certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione che il certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione 2.

Passo all’area Personale per selezionare il mio certificato di autenticazione. Lo riconoscerò perché risulterà rilasciato dall’Autorità InfoCert Servizi di Certificazione o da InfoCert Servizi di Certificazione 2.

Controllo nei dati di dettaglio che si tratti del mio certificato e procedo con un clic sul pulsante OK.

Quando richiesto, digito il PIN di protezione del mio dispositivo per acconsentire alla sua importazione.

Un clic sul pulsante OK termina l’attività. A questo punto, se non l’ho già fatto, non mi resta che configurare Internet Explorer.

Se utilizzo Mozilla Firefox, mi basta controllare che nell’elenco delle Autorità di Certificazione presenti all’interno della sezione Autorità ci siano i certificati di root InfoCert.

Passo all’area Certificati Personali per verificare la presenza del mio certificato di autenticazione. Lo riconoscerò perché riporterà i dati nella forma Cognome/Nome.

Concludo le operazioni di Gestione Certificati con un clic sul pulsante OK. A questo punto, se non l’ho già fatto, non mi resta che configurare Mozilla Firefox.

Se utilizzo Chrome, ripercorrerò la stessa sequenza di operazioni necessaria per arrivare al pulsante Gestisci certificati…

Qui, nell’area Autorità di certificazione radice attendibili, scorrendo l’elenco dovrò trovare sia il certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione che il certificato CA InfoCert Servizi di Certificazione 2.

Passo all’area Personale per selezionare il mio certificato di autenticazione. Lo riconoscerò perché risulterà rilasciato dall’Autorità InfoCert Servizi di Certificazione o da InfoCert Servizi di Certificazione 2.

7 persone hanno trovato utile questo contenuto
Hai trovato utile questo contenuto?