SPECIFICA IL TUO AMBITO LAVORATIVO

Privato

Libero professionista

Azienda

Pubblica Amministrazione

Associazione di Categoria

Home > FAQ

Quando è preferibile usare la firma digitale P7M e quando quella PDF?

La firma digitale qualificata è richiesta quando desideri attribuire al documento il massimo valore legale della transazione, rendendolo opponibile nei confronti di terzi e non solo delle parti direttamente coinvolte.

Questo ** indipendentemente dall'estensione assunta dal documento firmato digitalmente**, come evidenziato dalla sentenza della Cassazione che stabilisce che "le firme digitali di tipo CAdES e di tipo PAdES, sono entrambe ammesse ed equivalenti, sia pure con le differenti estensioni .p7m e .pdf" (Cassazione Sez. Un. Civili, 27 Aprile 2018, n. 10266).

La scelta tra i due tipi di formato possibili, semmai, può essere determinata da altri fattori.

Ad esempio la firma PAdES ti permette di ottenere documenti .pdf che mantengono inalterato il loro nome una volta firmati e che potranno essere letti e verificati utilizzando un qualsiasi software per la lettura dei file .pdf come Acrobat Reader. Per contro, questa modalità di firma può essere applicata solo a documenti .pdf.

La firma CAdES modifica il nome del documento sottoposto al processo di firma (ad esempio, un documento prova.docx, una volta firmato digitalmente modificherà il suo nome in prova.docx.p7m) e richiede un software specifico per eseguirne la verifica. Questa modalità di firma può essere applicata a qualsiasi tipo di documento.

10 persone hanno trovato utile questo contenuto
Hai trovato utile questo contenuto?