SPECIFICA IL TUO AMBITO LAVORATIVO

Privato

Libero professionista

Azienda

Pubblica Amministrazione

Associazione di Categoria

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca per: fatture

Guide

FAQ

  • Se desideri scaricare le tue fatture passive devi accedere alla sezione Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate. In particolare, alla voce Fatture elettroniche e altri dati IVA disponibile all'interno dell'area Consultazione.

    I possibili sistemi di accesso al sito sono attraverso il Codice Fiscale/Codice Entratel e Password, le credenziali SPID o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

    Per maggiori dettagli, consulta la Guida al servizio web "Fatture e Corrispettivi" dell'Agenzia delle Entrate.

     

       

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • L'acquisto di un prodotto (o bene tangibile come ad es. un lettore di smart card, un dispositivo di firma, ecc.) conduce all'emissione di una fattura caratterizzata da un codice le cui prime quattro cifre sono 1198 seguite da ulteriori sei cifre.

    L'introduzione dell'obbligo di fatturazione elettronica (1° gennaio 2019) ha profondamente trasformato le modalità con le quali un'azienda trasmette ai propri clienti il documento fattura, ora veicolato attraverso il Sistema di Interscambio dell'Agenzia delle Entrate.

    Questo significa che, in base al tuo profilo (privato, azienda, ecc.) avrai strumenti diversi per recuperare la fattura inviata da InfoCert.

    Se sei un'acquirente dotato di Partita IVA potrai ricevere le fatture emesse da InfoCert via PEC o via Codice Destinatario in base a quanto avrai dichiarato all'Agenzia delle Entrate. In alternativa, puoi sempre ricorrere al tuo Cassetto Fiscale.

    Se sei un acquirente privato, troverai le fatture all'interno del tuo Cassetto Fiscale raggiungibile mediante il portale dell'Agenzia delle Entrate.

    Ad ogni buon conto, InfoCert ti mette a disposizione la copia di cortesia della fattura. Potrai recuperarla accedendo all'Area Clienti del Negozio InfoCert, all'interno della pagina Ordini e fatture.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Se si emettono fatture nei confronti di clienti esteri, potrebbe essere necessario prevedere questo tipo di gestione della numerazione visto che l’obbligo della fatturazione elettronica è previsto solo in Italia.

    Quindi sì, è possibile ma chi redige la fattura ha l'onere di ricordarsi il salto legato alla fattura emessa nei confronti dei clienti esteri e variare il numero della fattura in emissione.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • La fattura elettronica è un file XML contenente i dati della fattura in una forma di non semplice lettura da parte della maggioranza degli utenti.

    Al fine di permettere una lettura che si avvicini il più possibile a quella delle classiche fatture, Sogei mette a disposizione un visualizzatore che utilizza un foglio di stile (style sheet) e permette anche la stampa in formato PDF.

    La funzionalità è disponibile sul portale Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate.

    Lo strumento permette anche la visualizzazione di fatture firmate CAdES, pertanto con estensione .p7m.

    Mostra in una nuova pagina
    1 persona ha trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Le possibili abilitazioni offerte dal servizio di delega Legalinvoice sono numerose. Ad esempio:

    • un professionista titolare del servizio Legalinvoice multimpresa potrà consentire a ogni singola impresa di visualizzare e scaricare/stampare le proprie fatture PA, mantenendo ovviamente la supervisione di tutto il processo;
    • i dipendenti/collaboratori di un ufficio che gestisce più imprese con Legalinvoice multimpresa, potranno accedere al servizio in modalità profilata. Ciascuno di loro potrà visualizzare e gestire solo alcune Partite IVA;
    • un'impresa potrà consentire l’accesso ad un professionista consentendogli di controllare e verificare quanto inserito, prima dell'invio delle fatture alla Pubblica Amministrazione.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Verifica di aver attivato il servizio aggiuntivo Template PDF e di averlo opportunamente configurato facendo attenzione alle caratteristiche delle fatture pdf emesse dal tuo gestionale.

    A questo punto sei in grado in inviare fatture pdf lasciando che Legalinvoice PRO le trasformi in altrettanti tracciati xml.

    Per maggiori dettagli, consulta la Guida alla gestione dei formati pdf e xml delle fatture.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • La normativa vigente prevede l'obbligo di conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche.

    Occorre tenere presente che le fatture sono corredate delle ricevute di presa in carico e accettazione del Sistema di Interscambio, il sistema di Sogei che accentra il processo di trasmissione delle fatture instradandole verso il destinatario.

    Queste ricevute sono documenti informatici a valore legale e vanno conservate insieme alla fattura.

    Oltre a queste, nei casi in cui il colloquio con il SdI avvenga a mezzo PEC, potrebbero esserci anche le ricevute del sistema di PEC da conservare insieme alla fattura. Si evidenzia però che l'obbligo formale di conservazione digitale riguarda le fatture e non anche le notifiche.

    La suite dei servizi Legalinvoice include la conservazione digitale sia della fattura che delle notifiche.

    Mostra in una nuova pagina
    1 persona ha trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • L’emissione delle fatture elettroniche nei confronti dei consumatori sprovvisti di P. IVA prevede l'uso, obbligatorio, del Codice Fiscale.

    Le aziende, quindi, **devono trasmettere le fatture verso i consumatori finali **(B2C) tramite lo SdI utilizzando l’indirizzo telematico del consumatore (PEC), se noto, e il valore 0000000 nel campo Codice Destinatario. Se il consumatore non dispone di indirizzo PEC, lo SdI recapiterà la fattura elettronica mettendola a disposizione nella sua area riservata del sito dell'Agenzia delle Entrate.

    Il fornitore ha l’obbligo di segnalare al consumatore che la copia originale della fattura è presente in quest'area e gli consegna una copia informatica (via mail ordinaria) o analogica della fattura elettronica.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Legalinvoice PRO può ricevere lotti di 120/150 fatture, con un limite dimensionale complessivo di 1.5 GB.

    Entro la fine dell'anno sarà possibile effettuare l’import di file .zip con un conseguente sensibile miglioramento di questi limiti.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Per le Pubbliche Amministrazioni dotate di solo Codice Fiscale è possibile il popolamento del solo campo Codice Fiscale.

    InfoCert consiglia di non valorizzare il campo Partita IVA poiché si è rilevato che alcune Pubbliche Amministrazioni rigettano le fatture così compilate.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Vedi tutte le FAQ

Tutorial