SPECIFICA IL TUO AMBITO LAVORATIVO

Privato

Libero professionista

Azienda

Pubblica Amministrazione

Associazione di Categoria

Home > Risultati della ricerca

Risultati della ricerca

Risultati della ricerca per: fatture

Guide

FAQ

  • Se desideri scaricare le tue fatture passive devi accedere alla sezione Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate. In particolare, alla voce Fatture elettroniche e altri dati IVA disponibile all'interno dell'area Consultazione.

    I possibili sistemi di accesso al sito sono attraverso il Codice Fiscale/Codice Entratel e Password, le credenziali SPID o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

    Per maggiori dettagli, consulta la Guida al servizio web "Fatture e Corrispettivi" dell'Agenzia delle Entrate.

     

       

    Mostra in una nuova pagina
    85 persone hanno trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Premesso che solo la fattura elettronica veicolata tramite il SdI è quella rilevante ai fini delle disposizioni fiscali oltre che civili, è sempre possibile, anche se del tutto superfluo, continuare ad inoltrare al cliente anche la fattura pdf via mail.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Le nuove modalità di invio delle fatture, ora in modalità elettronica, hanno un'evidente ricaduta nel rapporto tra InfoCert ed i suoi Clienti. Dal 1° gennaio 2019, infatti, le fatture devono rispondere alle specifiche della fatturazione elettronica che prevede la disponibilità di alcuni dati non sempre presenti nelle anagrafiche dei Clienti, specialmente se si sono registrati precedentemente al 1° gennaio.

    Comprenderai quindi, che l'inserimento dei dati di fatturazione corretti è di fondamentale importanza per InfoCert ma anche per la tua attività. Infatti, dati errati implicano una fattura errata. Considerando la trasmissione elettronica e i tempi di lavorazione scadenzati dal Sistema di Interscambio si corre il rischio di non poter intervenire nei tempi giusti per una corretta gestione.

    Se sei un nuovo Cliente ti basterà seguire le indicazioni fornite per la tua attività durante la prima registrazione; se sei già un Cliente InfoCert in occasione del primo ordine utile ti verrà chiesto di arricchire i Dati di Fatturazione con quelli mancanti.

    In questo secondo caso, accedi all'Area Clienti con le credenziali di accesso al Negozio InfoCert. Seleziona la funzione Account e poi, all'interno della pagina, individua la sezione dedicata ai Dati di Fatturazione e procedi con un clic sul pulsante Modifica.

    Ti troverai nella pagina dedicata alla modifica dei dati di fatturazione: correggi o integra quanto necessario.

    Ecco allora, caso per caso, un elenco dei dati necessari perché InfoCert emetta una fattura elettronica corretta nei tuoi confronti. Individua la tua attività, verifica se è previsto che tu fornisca una P. IVA o meno, verifica di aver fornito l'indirizzo PEC o in alternativa il Codice Destinatario e aggiorna la tua scheda in base alle nuove necessità.


    Ho la Partita IVA

    Impresa/Società

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Settore di attività nella quale l'impresa opera;
    • la Ragione Sociale dell'impresa;
    • il Codice Fiscale dell'impresa;
    • la Partita IVA dell'impresa;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito dell'impresa;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, l'impresa può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.
    Ditta Individuale

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Settore di attività nella quale l'impresa opera;
    • la Ragione Sociale dell'impresa;
    • il Codice Fiscale dell'impresa;
    • la Partita IVA dell'impresa;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito dell'impresa;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, l'impresa può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.
    Professionista

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Settore di attività del professionista;
    • la Ragione Sociale dello studio professionale;
    • il Codice Fiscale;
    • la Partita IVA;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito del professionista;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, il professionista può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.
    Associazione (con P. IVA)

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Settore di intervento dell'associazione;
    • la Ragione Sociale dell'associazione;
    • il Codice Fiscale dell'associazione;
    • la Partita IVA dell'associazione;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito dell'associazione;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, l'associazione può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.
    Altro

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Settore di attività. Non è presente il menu a tendina, il campo prevede una descrizione a testo libero con un massimo di 100 caratteri;
    • la Ragione Sociale;
    • il Codice Fiscale;
    • la Partita IVA;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito del cliente;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, il cliente può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.

    Non ho la Partita IVA

    Privato Cittadino

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Nome ed il Cognome del cliente;
    • il Codice Fiscale del cliente;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito del cliente;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Il cliente che si configura come Privato, può facoltativamente inserire un'indirizzo PEC per gestire le comunicazioni con InfoCert. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.
    Associazione (culturale, sportiva, onlus…)

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Settore di intervento dell'associazione;
    • la Ragione Sociale dell'associazione;
    • il Codice Fiscale dell'associazione;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito dell'associazione;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, l'associazione può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.
    Società semplice

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Settore di intervento della Società semplice;
    • la Ragione Sociale della Società semplice;
    • il Codice Fiscale della Società semplice;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito della Società semplice;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, la Società semplice può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.
    Condominio

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • la Ragione Sociale del condominio;
    • il Codice Fiscale del condominio;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito del condominio;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, il condominio può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.
    Altro

    Sono presenti e sono obbligatori i seguenti campi:

    • il Settore di attività. Non è presente il menu a tendina, il campo prevede una descrizione a testo libero con un massimo di 100 caratteri;
    • la Ragione Sociale;
    • il Codice Fiscale;
    • l'Indirizzo, il CAP, il Comune e la Provincia che formano complessivamente il recapito del cliente;
    • l'indirizzo Email al quale verrà spedita la copia di cortesia della fattura. Per quanto riguarda i dati necessari per la gestione elettronica della fattura, il cliente può scegliere la modalità attraverso la quale ricevere la fattura emessa da InfoCert. In particolare:
    • può indicare l'indirizzo PEC così da ricevere la fattura via PEC;
    • può indicare il suo Codice Destinatario così da ricevere la fattura attraverso il Sistema di Interscambio;
    • può aver già indicato il suo Codice Destinatario al Sistema di Interscambio. In questo caso è sufficiente barrare l'opzione corrispondente. E' sempre possibile inserire la causale dell'acquisto. Questo dato, vincolato all'ordine effettuato, può essere inserito immediatamente prima della scelta della modalità di pagamento con un clic sul link Inserisci causale fattura.

    Mostra in una nuova pagina
    4 persone hanno trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
    • La normativa vigente (CAD Art. 21, c.3 del DPR n. 633/1972) prevede l'obbligo di Conservazione sostitutiva delle Fatture Elettroniche. Per maggior informazioni clicca QUI.

    • La suite dei servizi LegalInvoice comprende la Conservazione digitale delle fatture e delle ricevute presso il data center InfoCert. Per maggiori informazioni clicca QUI.

    • I server che supportano la Conservazione digitale delle Fatture Elettroniche sono ubicati a Padova. Per maggior informazioni clicca QUI.

    Mostra in una nuova pagina
    1 persona ha trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Le fatture passive inviate dai tuoi fornitori vengono rese disponibili all'interno di Legalinvoice se sono vere le seguenti condizioni:

    • nella fattura elettronica inviata dal fornitore è indicato correttamente il Codice Destinatario InfoCert, XL13LG4;
    • in alternativa, che tu abbia registrato sul sito Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate il canale prioritario di ricevimento delle fatture indicando il Codice Destinatario InfoCert, XL13LG4.

    In questo secondo caso, è importante verificare la data di registrazione della fattura: quelle ricevute prima della comunicazione non hanno potuto essere trattate con il sistema di canalizzazione prioritaria.

    Una volta verificato che le fatture sono presenti nel sito Fatture e Corrispettivi e che è confermata una delle due condizioni sopra descritte, avrai la certezza che le fatture passive saranno messe a disposizione di Legalinvoice. Pertanto, potrai scaricare il documento di interesse dal sito Fatture e Corrispettivi e acquisirlo nel gestionale.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • L’emissione delle fatture elettroniche nei confronti dei consumatori sprovvisti di P. IVA prevede l'uso, obbligatorio, del Codice Fiscale.

    Le aziende, quindi, **devono trasmettere le fatture verso i consumatori finali **(B2C) tramite lo SdI utilizzando l’indirizzo telematico del consumatore (PEC), se noto, e il valore 0000000 nel campo Codice Destinatario. Se il consumatore non dispone di indirizzo PEC, lo SdI recapiterà la fattura elettronica mettendola a disposizione nella sua area riservata del sito dell'Agenzia delle Entrate.

    Il fornitore ha l’obbligo di segnalare al consumatore che la copia originale della fattura è presente in quest'area e gli consegna una copia informatica (via mail ordinaria) o analogica della fattura elettronica.

    Mostra in una nuova pagina
    4 persone hanno trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • L'acquisto di un servizio (o bene intangibile come ad es. il rinnovo di una casella Legalmail, un pacchetto di marche temporali, ecc.) conduce all'emissione di una fattura caratterizzata da un codice le cui prime quattro cifre sono 1194 seguite da ulteriori sei cifre.

    L'introduzione dell'obbligo di fatturazione elettronica (1° gennaio 2019) ha profondamente trasformato le modalità con le quali un'azienda trasmette ai propri clienti il documento fattura, ora veicolato attraverso il Sistema di Interscambio dell'Agenzia delle Entrate.

    Questo significa che, in base al tuo profilo (privato, azienda, ecc.) avrai strumenti diversi per recuperare la fattura inviata da InfoCert.

    Se sei un acquirente dotato di Partita IVA potrai ricevere le fatture emesse da InfoCert via PEC o via Codice Destinatario in base a quanto avrai dichiarato all'Agenzia delle Entrate. In alternativa, puoi sempre ricorrere al tuo Cassetto Fiscale.

    Se sei un acquirente privato, troverai le fatture all'interno del tuo Cassetto Fiscale raggiungibile mediante il portale dell'Agenzia delle Entrate.

    Ad ogni buon conto, InfoCert ti mette a disposizione la copia di cortesia della fattura. Potrai recuperarla accedendo all'Area Clienti del Negozio InfoCert, all'interno della pagina Ordini e fatture.

    Mostra in una nuova pagina
    8 persone hanno trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Se si emettono fatture nei confronti di clienti esteri, potrebbe essere necessario prevedere questo tipo di gestione della numerazione visto che l’obbligo della fatturazione elettronica è previsto solo in Italia.

    Quindi sì, è possibile ma chi redige la fattura ha l'onere di ricordarsi il salto legato alla fattura emessa nei confronti dei clienti esteri e variare il numero della fattura in emissione.

    Mostra in una nuova pagina
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Se desideri ricevere le tue fatture passive su Legalinvoice devi associare la tua P. IVA al Codice Destinatario InfoCert XL13LG, accedendo alla sezione Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate.

    I possibili sistemi di accesso al sito sono attraverso il Codice Fiscale/Codice Entratel e Password, le credenziali SPID o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

    Per maggiori dettagli, consulta la Guida al servizio web Fatture e Corrispettivi dell'Agenzia delle Entrate.

    Mostra in una nuova pagina
    248 persone hanno trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Legalinvoice PRO può ricevere lotti di 120/150 fatture, con un limite dimensionale complessivo di 1.5 GB.

    Entro la fine dell'anno sarà possibile effettuare l’import di file .zip con un conseguente sensibile miglioramento di questi limiti.

    Mostra in una nuova pagina
    4 persone hanno trovato utile questo contenuto
    Hai trovato utile questo contenuto?
  • Vedi tutte le FAQ

Tutorial

Video